2020

Inizio a scrivere queste righe alle 22.22 del 31 dicembre 2020. L’ultima ora è un po’ di minuti dell’anno più maledetto di sempre. E il più insultato, anche (pure il presidente della regione Veneto lo ha fatto, ieri, in conferenza stampa). Non c’è persona al mondo, credo, che non abbia pronunciato la sua maledizione all’anno Read More

Residenza Librairie Meura e Sciences Po Lille

In questo periodo sono in residenza di scrittura a Lille, nell’estremo nord della Francia. Sono ospite dell’università (anche se si tratta di qualcosa di più e di diverso dalla nostra università) Sciences Po. Una residenza in binomio con la Librairie Meura e organizzata in particolare dalla vivace biblioteca dell’università (Coline Blanpain, in particolare) e da Read More

Io, zecca rossa

Sì, il titolo della mia opera prima è Terra rossa, ma questo (o questa) buontempone mi affibbia il più stupido degli epiteti, che non mi offende affatto, perché comunisti lo erano Enrico Berlinguer, Nilde Iotti, Antonio Gramsci, Pietro Ingrao. Il buontempone, pensando di offendermi, o di svilire in questo modo i miei libri, non ha considerato Read More