Povera Italia

Disgustato dal mio paese. Disgustato da tutti coloro che si riconoscono nella crudeltà di chi oggi ha (o crede di avere) in mano l’Italia. Ora, tutti gli altri, quelli che non stanno dalla parte della bestialità, che come me provano disgusto, vergogna e rabbia, ora è il momento di dire e di dimostrare con forza (la forza delle parole, per quanto mi riguarda) che l’Italia è anche e soprattutto altro. Noi che – stupidi – abbiamo lasciato berciare la feccia di questo paese.

Perché fra la capitana (vera) e il capitano (finto) IO SO chi è il vero criminale. IL, e non LA.

Carola Rackete, grazie capitana.

Leggi questo post in e-bookLeggi questo post in e-book