La via di Terra a Venezia

Fra poco parteciperò all’iniziativa La via di terra, insieme a decine e decine di altri scrittori in Italia. Io leggerò un brano da Appunti per un naufragio di Davide Enia.

La via di terra a Venezia

Maratona di letture a sostegno di Mediterranea Saving Humans

Libreria Marco Polo di Campo Santa Margherita

Dorsoduro 2899 – Venezia

Dal 24 al 30 ottobre più di cento scrittrici e scrittori, artiste e artisti di ogni linguaggio, intellettuali, cittadine e cittadini sono saliti e saliranno sui palcoscenici di 8 città – Cagliari, Bologna, Torino, Venezia, Palermo, Roma Napoli e Milano – per un reading collettivo di finanziamento alla nave Mare Jonio, vedetta umanitaria di monitoraggio e testimonianza sul tratto di mare dove si muore d’acqua, di incuria, di abbandono e di silenzio, acquistata grazie allo sforzo condiviso di realtà molto diverse – associazioni, singoli cittadini e cittadine, attivisti, politici a titolo proprio che hanno dato in garanzia i propri beni personali.

L’appuntamento di Venezia sarà presso la Libreria Marco Polo, nella sede di Santa Margherita, sabato 27 ottobre dalle ore 18.30, che accoglierà la staffetta ideale di scrittori ed artisti che aderiscono al progetto La via di terra a sostegno di Mediterranea – Saving Humans.

A passarsi il testimone davanti al pubblico di Venezia, leggendo o eseguendo performance saranno: Sio, Tiziano Scarpa, Alberta Basaglia, Anna Toscano, Enrico Palandri, Mara Rumiz, Ginevra Lamberti, Serena Nono, Sara Gamberini, Anna Antonelli, Gianni Zoccheddu, Francesco Conte e Andrea H. Sesta (Lercio), Roberto Ferrucci, Chiara Valerio, Mattia Berto, Caterina Serra, Gianfranco Bettin, Andrea Vismara, Giovanni Dell’Olivo, Sabrina Marchetti, Chicco Giusti, Claudio Panzavolta, Francesca Culcasi, Tiziana Plebani, Gerardo Balestrieri, Marina Scalori, insieme a molti altri e altre (artisti e artiste della fotografia, imprenditori e imprenditrici, musiciste e musicisti, giornaliste e giornalisti).

Le musiche che accompagneranno le parole sono donate da Paolo Fresu e Giovanni Guidi.

La serata, a ingresso libero fino a esaurimento posti, è finalizzata alla raccolta fondi a sostegno di Mediterranea – Saving Humans e della nave Mare Jonio.

Leggi questo post in e-bookLeggi questo post in e-book