Aeroporto Marco Polo

Dunque, si dice in giro che l’aeroporto di Venezia sia il terzo aeroporto italiano. Ultimamente sono ancora in corso lavori di ammodernamento dello scalo. Il tutto viene svolto con dei pomposi annunci, con spot che sottolineano la qualità dei miglioramenti. Ora, sono a bordo di un volo Easy Jet diretto a Parigi e abbiamo già quasi un’ora di ritardo. Motivi? Prima è andata in panne la navetta che doveva portarci all’aereo. Trovata dopo una mezz’oretta la sostituta, pure a questa si rompono le marce. Con una terza, una ventina di minuti dopo, arriviamo finalmente a imbarcarci. Poi, quando finalmente è tutto pronto, non si parte perché il camioncino che deve caricare i bagagli ha il nastro trasportatore bloccato. Bisogna aspettare un “ingegnere” (così dice l’hostess) affinché lo ripari. L’equipaggio Easy Jet non riesce a trattenere le risate e noi passeggeri italiani mormoriamo con velata vergogna “Povera Italia”. 

Leggi questo post in e-bookLeggi questo post in e-book