Ritornare a Parigi (sette)

Poi, accade che i tuoi appunti, le note raccolte in giro, diventino un reportage per il giornale a cui collabori, perché i tre mesi dagli attentati sono una data da sottolineare e il caso ha voluto che fossi a Parigi proprio quel giorno, sabato 13 febbraio 2016. Così, ho smesso di prenderli alla larga, i luoghi degli attentati, era arrivato il momento di andarci. E questo è il risultato, un articolo che si è costruito poco a poco, passo dopo passo, letteralmente. È uscito sul Corriere del Veneto del 14 febbraio 2016.



Il 13 cade di sabato, questa volta, tre mesi dopo, e a differenza di quel tiepido e sereno venerdì 13 novembre, che spinse i parigini fuori di casa, a riempire le terrazze dei bistrot, oggi fa freddo e piove. Decidere di percorrere una sorta di percorso della memoria lungo i luoghi degli attentati, porta con sé un dubbio atroce: se si tratti davvero del desiderio di rendere omaggio, di non dimenticare, di testimoniare una doverosa solidarietà, una condivisione necessaria, o se si tratti invece

Leggi questo post in e-bookLeggi questo post in e-book