Governati da un corruttore

E vergognarsi di votarlo, cari italiani? No eh? Siete davvero tutti come lui e i suoi sgherri? Eppure gli perdonerete anche questa e lo rivoterete. Anzi no, perché perdornarlo di qualcosa che anche voi fareste o avete fatto? Lo ammirate anche per questo. E lo rivoterete. Nonostante Mills, nonostante Noemi. Perché una gran parte del paese, alla fine, è esattamente com’è lui. Anzi, vorrebbe essere come lui. L’italiano medio, e mediocre, è identico a Berlusconi: pronto a tutto pur di ottenere qualcosa. Un popolo corrotto, un popolo corruttore, un popolo razzista, un popolo avido, un popolo isolato dal resto del mondo. L’Italia, oggi. Che non prova vergogna.

Leggi questo post in e-bookLeggi questo post in e-book